Cabernet Blanc
in Estratto dalla domanda di iscrizione della variet? al Registro Nazionale, presso il MIPAAF, 2020

Descrizione

Il vitigno Cabernet Sauvignon e altri parentali resistenti alle crittogame fungine, sono i genitori genetici di questa varietÓ selezionata nel 1991 dallo svizzero Valentin Blattner. Il vivaista tedesco Volker Freytag si Ŕ occupato per diversi anni di analisi sperimentali. Grazie a questo suo sforzo, il vitigno Ŕ stato inserito nel catalogo ufficiale delle varietÓ della Repubblica Federale di Germania. Oltre che in Germania, questa varietÓ di sta diffondendo anche nel Regno Unito, nel Benelux e in Francia con molti ettari piantati. Questa varietÓ Ŕ nata con l obbiettivo di trovare un esemplare genetico tollerante alle crittogame fungine, che maturasse prima e pi¨ omogeneamente e con un profilo particolarmente aromatico. Le osservazioni sono state fatte presso il BUNDESSORTENAMT, Stazione di Mu▀bach, Germania e le caratteristiche descrittive riportate seguono la scheda UPOV. La varietÓ Ŕ diversa dalla varietÓ similare Johanniter per i seguenti caratteri: OIV 204 - Compattezza del grappolo - 2)molto spargolo spargolo per Cabernet blanc e 6) medio compatto per Johanniter; OIV 004 - DensitÓ peli striscianti dell apice - 5) media per Cabernet blanc 7) elevata per Johanniter.

Germoglio (osservazioni su germogli di 10-30 cm.)

001 - Apertura dell apice (30-60 cm) - 5) completamente aperto

002 - Distribuzione della pigmentazione antocianica dei peli striscianti dell apice - 4) debole media

004 - DensitÓ peli striscianti dell apice - 5) media

006 - Portamento (prima della legatura) - 2) eretto - semieretto

007 - Colore del lato dorsale degli internodi - 1) verde

008 - Colore del lato ventrale degli internodi - 1) verde

Cirri

016 - Numero viticci consecutivi - 1) 2 o meno

Foglia giovane (le prime sei foglie dell?apice, alla fioritura)

051 - Foglia giovane: colore della pagina superiore del lembo (4░ foglia) - 2) giallo

053 - Foglia giovane: densitÓ dei peli striscianti tra le nervature principali della pagina inferiore del lembo (4░ foglia) - 4) da scarso a medio

Figura 1: Foglia di Cabernet Blanc.

Foglia adulta

065 - Dimensione del lembo - 5) medio

067 - Forma del lembo - 3) pentagonale

068 - Numero di lobi - 3) cinque

070 - Distribuzione della pigmentazione antocianica sulle nervature principali della pagina superiore del lembo - 3) fino alla 1a biforcazione

074 - Profilo del lembo in sezione trasversale - 5) contorto

075 - BollositÓ della pagina superiore del lembo - 5) media

076 - Forma dei denti - 3) entrambi i lati convessi

078 - Lunghezza dei denti in rapporto alla loro larghezza - 4) da corto a medio

079 - Grado di apertura/sovrapposizione del seno peziolare. - 3) aperto

081-2 - Base del seno peziolare delimitata dalle nervature - 1) non delimitata

084 - DensitÓ dei peli striscianti tra le nervature principali sulla pagina inferiore del lembo - 4) da scarso a medio

094 - ProfonditÓ dei seni laterali superiori - 6) medi e profondi

Infiorescenza

151 - Organi sessuali - 3) stami e gineceo completamente sviluppati

Figura 2: Grappolo di Cabernet Blanc.

Grappolo

202 - Lunghezza (escluso il peduncolo) - 5) medio circa 160 mm.

203 - Larghezza - 5) medio circa 120 mm.

204 - Compattezza - 2) da molto spargolo a spargolo

206 - Lunghezza del peduncolo del grappolo principale - 5) medio circa 70 mm.

Acino

220 - Lunghezza - 4) da piccolo a medio

221 - Larghezza - 4) da piccolo a medio

223 - Forma - 4) ellissoidale stretto

225 - Colore della buccia - 1) verde giallo

228 - Spessore della buccia - 5) media

231 - IntensitÓ pigmentazione antocianica della polpa - 1) nulla o molto debole

235 - Consistenza della polpa - 2) leggermente soda

236 - Sapore particolare - 5) aroma diverso da moscato, foxy o erbaceo

241 - Sviluppo dei vinaccioli - 3) completo

Fenologia

301 - Epoca di germogliamento - 4) medio precoce

303 - Epoca di invaiatura - 7) tardiva

Utilizzazione

Per vinificazione